Come nasce lo Yoga della Risata®

Come nasce lo Yoga della Risata

Come nasce lo Yoga della Risata

Immaginate un parco, in una città, in cui le persone passeggiano, fanno ginnastica, corsa, si incontrano con altre persone. E’ proprio in un parco che inizia la storia dello Yoga della Risata.
Il 13 marzo 1995, per molti un giorno come un altro, il medico indiano dottor Madan Kataria alle 7 del mattino uscì di casa per recarsi al parco più vicino, a Mumbai.

 

Yoga della Risata: la sua storia

 

Egli aveva letto il libro “Anatomia di una malattia”, di Norman Cousins, un giornalista scientifico guarito negli anni ’60 da una grave malattia, elaborando un proprio metodo basato sulla risata e sull’alimentazione, e le ricerche del medico dott. Lee Berk, che studiò a fondo l’impatto della risata sulla salute a partire dagli anni ’80.

 

Il dottor Kataria decise di passare dalla teoria alla pratica. Chiese alle persone presenti al parco di unirsi a lui per ridere: trovò molte resistenze, ma alla fine 4 persone decisero di seguirlo. Il piccolo gruppo, raccontandosi barzellette, cominciò a ridere in mezzo al parco, dove le persone li guardavano decisamente stupiti. Essi decisero di incontrarsi anche nei giorni successivi e, giorno dopo giorno, sempre più persone si univano al gruppo, che ad un certo punto contò 50 membri.

 

Nel gruppo si raccontavano barzellette, storie buffe, e qualsiasi cosa che potesse far ridere. Ognuno sperimentava gli effetti benefici di quell’incontro per tutta la giornata e tutti stavano bene. Il dottor Kataria verificava così gli effetti della risata sulle persone. Tuttavia, 15 giorni dopo, esaurito tutto il repertorio, nel gruppo non sapevano più come ridere, per cui decisero di sciogliersi. Infatti cominciarono a raccontare barzellette sporche, ridere di difetti altrui…. il gruppo cominciò allora a disgregarsi.

 

Il dottor Kataria chiese un giorno per escogitare qualcosa. Per tutta la notte studiò le ricerche effettuate sulla risata, finché trovò la soluzione: il nostro corpo non distingue tra una risata spontanea ed una stimolata. Entrambe sono in grado di produrre la stessa chimica della felicità.
Quando propose al gruppo di ridere comunque, anche senza barzellette o storie comiche, i membri ci provarono e sperimentarono che ad una certo punto la risata diventava autentica, non potevano più smettere.

 

Yoga della risata e la giocosità dei bambini

Madan Kataria aveva risvegliato in loro la giocosità dei bambini. Quella giocosità permetteva loro di esprimersi liberamente, di lasciarsi andare, e ridevano per almeno 10 minuti consecutivi.
In poco tempo, continuando a praticare nel parco, si aggiunsero altre persone, arrivando a contare fino ad un centinaio di membri. Era nato il primo Club della Risata.

 

Lo Yoga della Risata fornì a queste persone, e fornisce a noi oggi, un modo diverso, efficace e allo stesso tempo divertente di prendersi cura del proprio benessere.

Yoga della Risata

 

Torna a Yoga della Risata
Torna a benefici per l’organismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

53 + = 58